Contatto: 0962.27697 | info@jobel.org

ATTIVITÀ MUSEALI

Attività Museali


  • Organizzazione del Premio Pitagora Una cerimonia celebrativa della figura del filosofo di Samo, realizzata con Fondi Pisu all’interno del Museo di Pitagora, mediante l’armonia delle opere di quattro artisti di fama internazionale: Federico Clapis, Beatrice Zagato, Simone Fugazzotto e Federico Paris, i quali attraverso i linguaggi contemporanei, nella mostra permanente “Pitagora Docet”, approfondiscono differenti aspetti del pensiero pitagorico. I quattro giovani artisti, premiati con un assegno e una creazione del Maestro Gerardo Sacco, hanno dimostrato come l’insegnamento pitagorico attraverso i secoli mantenga un’attualità che tuttora coinvolge e affascina.
  • Allestimenti temporanei di artisti locali All’interno del Museo di Pitagora si susseguono esposizioni di vari talentuosi artisti locali. Alcune opere di pittori e scultori crotonesi come Giancarlo Siniscalchi, Antonino Romanò, Giovanni Arone, Luca Sanguedolce sono in mostra permanente all’interno della struttura museale.
  • Visite guidate tra Parco e Museo Condotti da guide turistiche è possibile effettuare un tour del parco, soffermandosi su storia e curiosità dei 17 exhibits di ispirazione pitagorica, ma anche della struttura museale con illustrazione delle opere e spiegazione dei criteri architettonici con cui è stata realizzato il pluripremiato museo.
  • Progettazione e allestimento della mostra sulla matematica "LUDOMATICA" Prima mostra di matematica ludico-creativa nel Sud Italia, ideata in collaborazione con  esperti ed animatori dell’associazione MAAT. L’iniziativa didattica permette a centinaia di alunni calabresi e non solo, dai più piccoli della scuola primaria sino agli studenti di scuole superiori, di approcciarsi alla matematica in modo divertente con giochi e rompicapo.
  • Allestimento della mostra sulla simmetria Giunta a Crotone direttamente dal Dipartimento di Matematica dell’Università di Milano, ove è allestita stabilmente in collaborazione con il Centro Pristem della Bocconi, ruota intorno al concetto di simmetria che interviene significativamente anche al di fuori della matematica, nella scienza, nell’arte e nella vita quotidiana. Mediante camere di specchi, traduce un tema matematico, profondo e sfaccettato come la simmetria in qualcosa di visibile e sperimentabile. I contenuti della mostra sono adatti a interlocutori estremamente differenziati, dai più piccoli della scuola primaria sino agli studenti di scuole superiori e università. Dunque un’occasione per suscitare nei vari visitatori,, in modo particolare negli alunni, interesse per la disciplina matematica e per le attività che la caratterizzano, a partire da un coinvolgimento anche emozionale legato a un metodo di lavoro innovativo.
  • Creazione della mappa tattile del parco e del museo per non vedenti ed ipovedenti Attraverso percorsi e stampe 3D riproduce gli exhibits di Parco Pitagora, realizzata da Engilab ed Officina Kreativa.
  • Organizzazione del Festival "Arte e Scienza" Il primo Festival Arte & Scienza “I Sogni di Pitagora” ha diffuso la cultura scientifica ed artistica, trasformando la città di Crotone in un vero e proprio palcoscenico dove si sono fuse varie performances: arte,musica, scienza.
    Sono stati rivitalizzati spazi aperti e inconsueti della città, coinvolgendo realtà locali ma anche artisti di fama internazionale. Si è partiti con la “Camera delle Meraviglie” a Parco Pitagora, un incontro formativo tra gli studenti degli istituti superiori e gli artisti del Premio Pitagora.
    A seguire, in piazza della Resistenza, uno spettacolo di animazione scientifica. Il centro storico cittadino è poi divenuto palcoscenico della “Notte Bianca”: L’iniziativa ha trasformato il centro storico della città in un vero e proprio laboratorio d’arte: numerose postazioni disseminate lungo il percorso hanno consentito ai cittadini di ascoltare musica e reading di poesie, partecipare a spettacoli e a laboratori di arte.  Il Parco Pitagora ha aperto le porte alle famiglie e soprattutto ai bambini: i cittadini hanno potuto trascorrere una giornata al Parco tra giochi, spettacoli di animazione e mostre d’arte. Presso l’Auditorium del Liceo Scientifico “Filolao” si è svolto il convegno “La Musica della Matematica. Il mondo fatto «a scale» di note e numeri” tenuto del Prof. Nicola Chiriano. A seguire, la Gincana “Pit For Fun” nei giardini di Parco Pitagora con i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado, guidati in quattro postazioni laboratoriali di scienza, arte, matematica e musica.
  • Concorso scuole Arte e Scienza Universo InVisibile” Ha coinvolto centinaia di studenti delle scuole di secondo grado del territorio provinciale nella creazione di opere artistiche con contenuto scientifico, selezionate da una giuria di pregiati esperti tra cui Gabriele Allevi, direttore del "Terra sancta Museum" di Gerusalemme, e Serena Baccaglini, curatrice di prestigiosi eventi culturali.
  • Organizzazione del Festival del Pitagorismo Il primo Festival Internazionale del Pitagorismo e della Musica Contemporanea Sperimentale che, traParco Pitagora e il Teatro del Parco Archeologico di Capocolonna, ha donato alla cittadinanza due giorni all’insegna della musica elettronica sperimentale, con sessioni alchemico-sonore dal forte impatto visivo.
  • Organizzazione della stagione concertistica "Incontri musicali mediterranei" Giunta ormai alla quarta edizione, organizzata in collaborazione con l’Arcidiocesi di Crotone-Santa Severina e l’omonima associazione, nella magica cornice del Museo di Pitagora e tra le volte della cattedrale cittadina, ristora l’anima e la mente di un pubblico ormai affezionato con un calendario ricco di concerti di musica classica a cura di artisti locali e maestri di fama internazionale.
  • Mostra di arte orafa “Percorsi di una storia preziosa - L’evoluzione del gioiello dalla Magna Grecia ai nostri giorni” Ha visto i gioielli del Maestro Michele Affidato in mostra all’interno del Museo Archeologico Nazionale di Crotone, accanto ad altrettanto preziosi reperti archeologici. L’esposizione ha registrato l’apprezzamento di personaggi istituzionali e migliaia di visitatori.
  • Laboratori didattici: "L'alambicco del curiosità, "Tutti i numeri dell'arte", "Armonie im-possibili, sin-fonie necessarie", "La musica di Pitagora attraverso il riclico" Percorsi ludico didattici che avviicinano gli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, in modo divertente, alle materie scientifiche. Attraverso laboratori ludico-didattici, rompicapo, puzzle e tanti altri giochi che stimolano la mente dei ragazzi si approfondisce il pensiero di Pitagora. Arte, filosofia, musica, scienza-matermatica, storia e archeologia: questi i pacchetti di attività che attraggono centinaia di scolaresche.
  • Incontri letterari Presentazione di libri di scrittori locali e non, che rendono sempre più il Museo palcoscenico di eventi culturali della città con un pubblico ormai affezionato.
  •  Giornate pitagoriche: Attività di promozione della storia locale e  seminari sulla
  • figura di Pitagora e sulla scuola pitagorica a cura dell’Associazione Nuova Scuola Pitagorica.
  • Laboratorio di archeologia Diverse giornate con attività ludico--didattiche, organizzate dal Gruppo Archeologico Krotoniate, indirizzate ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado di Crotone e dintorni, col fine di suscitare in essi, grazie alla guida di giovani archeologi, la curiosità e l’interesse per il nostro patrimonio archeologico ed artistico da conservare.
  • Percorsi di Alternanza scuola – lavoro Decine di studenti dell’Istituto Benedetto XVI e del Liceo Classico Pitagora hanno svolto ore di formazione presso Parco Pitagora  con la guida turistica Gisella Condemi. A conclusione del percorso, dopo varie uscite didattiche, gli alunni degli istituti di secondo grado crotonesi avevano conseguito una preparazione tale da divenire guide che a loro volta illustrano exhibits e struttura museale a loro coetanei.
  • Invasioni Digitali 2017 Un’intera giornata all’insegna della cultura: visite guidate, mapping 3D, laboratori didattici,  musica ed esposizioni. Momenti condivisi sui social network, come previsto dal progetto ideato nel 2013 da Fabrizio Todisco, che contribuiscono a rendere cultura  e tradizioni una  piattaforma innovativa di scambio e produzione di valore, offrendo una fruizione aperta, priva di confini geografici.